Orchestra Weddings | Etichetta – Chi paga per la cerimonia?
26665
post-template-default,single,single-post,postid-26665,single-format-standard,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Etichetta – Chi paga per la cerimonia?

chi_paga_matrimonio_gay

 

Non esistendo nel matrimonio tra persone dello stesso sesso i tradizionali ruoli sposa – sposo, come facciamo a decidere chi paga per la cerimonia?

Si tratta di una questione che ad oggi si trovano a dover affrontare non solo le coppie gay, questo perché l’antico uso di suddividere le spese tra la famiglia di lei (che tradizionalmente si occupa di tutto ciò che concerne il ricevimento degli ospiti) e quella di lui (che solitamente si occupa di menu e luna di miele) è, per l’appunto, un antico uso.

Ad oggi molte coppie, anche etero, affrontano da sé le spese. Questo vale ancor di più per le coppie dello stesso sesso. Un sondaggio del Gay Wedding Institute afferma infatti che l’84 % delle coppie gay e il 73% delle coppie lesbiche, pagano da soli i costi della cerimonia.

Questo accade ovviamente quando la coppia in questione è in grado di affrontare le spese.  Ma in caso non si riesca a coprire da soli tutte le voci, non c’è nulla di male nel ricorre all’aiuto offerto dalle famiglie. Una soluzione alternativa può essere quella di dividere le spese in più parti, tra amici, genitori e la coppia stessa. In questo caso si può chiedere a ciascuna parte quale voce sarebbe più felice di coprire (musica, cibo, decor etc).

 

No Comments

Post a Comment