Orchestra Weddings | organizzare un matrimonio same sex in Italia, consigli sulla sistemazione degli ospiti
33621
post-template-default,single,single-post,postid-33621,single-format-standard,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

organizzare un matrimonio same sex in Italia, consigli sulla sistemazione degli ospiti

gay-wedding-in-italy-organization

Ora che le unioni same sex sono state riconosciute anche in Italia, aumenta il numero di coppie straniere che decide di sposarsi nel nostro paese. Molto spesso si tratta di coppie che desiderano celebrare il matrimonio nella terra di origine dei loro padri, altre volte perché semplicemente l’Italia resta, nell’immaginario collettivo, uno dei paesi più  romantici del mondo. 

Spesso un matrimonio all’estero comporta il dover organizzare le cose da lontano con maggiore dispendio di tempo, denaro ed energia. A questo si aggiunge il dover pensare al trasporto e alla sistemazione degli invitati

Sebbene i matrimoni all’estero comportino in media un numero ridotto di ospiti,  organizzare la loro sistemazione non è un lavoro semplice, e il nostro consiglio è quello di affidare l’organizzazione ad un wedding planner che conosca il posto. Ma se optate per un’organizzazione fai da te, ecco qualche consiglio per affrontare l’organizzazione per i parenti:

PRENDETEVI PER TEMPO

L’Italia è il paese dell’amore, ma anche il paese dei contrattempi. Il consiglio sembra quanto mai banale, ma non è mai troppo presto per iniziare.

APPROFITTATE DEGLI SCONTI PER I GRUPPI

Non sempre ci si aspetta che voi copriate anche i costi di trasporto e pernottamento degli invitati, ma se decidete di farlo approfittate degli sconti speciali che offrono i tour operator, le compagnie aeree e le strutture ricettive. 

INFORMATE I VOSTRI OSPITI (PER TEMPO)

Informate i vostri ospiti con un buon anticipo di modo che anche loro riescano ad organizzarsi senza problemi. Non mancate di fornire loro informazioni aggiuntive sul paese che andranno a visitare, come ad esempio ragguagli sul clima che troveranno e sulla zona in cui si terrà il matrimonio. 

ORGANIZZARE EVENTI COLLATERALI

Organizzate una gita o qualche visita per i vostri ospiti che permetterà loro di apprezzare la zona in cui avete deciso di sposarvi, non solo visite culturali ma anche tour eno-gastronomici o visite alle maestranze della zona. Questo permetterà non solo di rendere il loro soggiorno più piacevole ma offrirà anche agli sposi qualche momento di relax in più dopo la cerimonia.

ATTENTI ALLA BUROCRAZIA

Purtroppo in Italia la burocrazia può essere molto lenta e rappresentare un ulteriore motivo di stress. Se non vi siete affidati ad un professionista del luogo che affronti tutto questo per voi, vale sempre e comunque la prima regola: prendersi per tempo. Inoltre essendo i matrimoni same sex una realtà recente, informatevi presso gli uffici di competenza sui documenti che è necessario produrre per non avere brutte sorprese all’ultimo momento. 

No Comments

Post a Comment