Orchestra Weddings | matrimonio gay
70
archive,tag,tag-matrimonio-gay,tag-70,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Come trovare i fornitori adatti per un matrimonio gay?

 

Se state organizzando la cerimonia del vostro matrimonio è normale che vi preoccupi l’eventualità di dover collaborare con fornitori che non sono in grado di farvi sentire a vostro agio. Soprattutto in Italia, dove le unioni tra persone dello stesso sesso sono state regolarizzate in tempi recentissimi, può capitare di trovarsi in situazioni spiacevoli, magari al cospetto di fornitori poco preparati a gestire un evento come un matrimonio gay.

Il modo più efficace per trovare i fornitori giusti è da sempre il passaparola. Se conoscete coppie gay di cui vi fidate e che si sono già sposate, chiedete loro referenze e consigli. Ma se, come probabile, ancora nessuno nella vostra cerchia di amici si è sposato, potete iniziare una ricerca su internet, soprattutto su directory dedicate ai matrimoni same-sex. È vero, nel nostro paese l’offerta non è ancora così vasta come in altri, ma riuscirete comunque a trovare professionisti che hanno presenziato a qualche evento o che hanno deciso di pubblicizzare i loro servizi in siti dedicati. 

Se ancora faticate a trovare fornitori gay-friendly, catering, fotografi o fioristi che  rispecchino la vostra visione, andate pure a pescare tra i fornitori tradizionali. Appena avrete individuato il professionista che sentite più vicino al vostro gusto ed alle vostre esigenze, siate chiari fin da subito, spiegando loro che si tratta di un matrimonio gay e chiedendo loro in modo diretto se sono a loro agio con la cosa. Probabilmente vi stupirà scoprire quanti professionisti, pur non avendo ancora avuto occasione di lavorare ad un matrimonio gay, si dimostrino pronti ed entusiasti nel venire incontro alle esigenze degli sposi indipendentemente dal loro orientamento sessuale. 

Gay Bride Expo c/o Bologna sì Sposa

Al il primo Gay Bride Expo di Bologna, Miriam Bertaina, ORCHESTRA General Manager, e Biagio Luca Intorrella, ORCHESTRA Creative Director, hanno partecipato come relatori al convegno dedicato ai matrimoni LGTB. Qui di seguito un breve estratto del ns intervento:

” […] La lotta in corso della comunità LGTB per il riconoscimento di uguali diritti non deve, e a nostro avviso non può, essere interpretata come la volontà di questa comunità di travasarsi all’interno dell’istituto matrimoniale tradizionale così come lo conosciamo oggi. C’è bisogno soprattutto in questa fase “preistorica” dell’istituto matrimoniale gay, di consolidare servizi e cerimonialità elaborate sulle esigenze specifiche della coppia gay che non vuole semplicemente mutuare regole e canoni dell’istituto matrimoniale tradizionale, ma ha bisogno di un servizio attento a esigenze specifiche. Per questo abbiamo creduto alla necessità di creare un’agenzia matrimoniale espressamente dedicata alla relazione con una clientela LGTB.

 

gay_bride